Un lato ti farà diventare più grande. Ma io ho beccato l’altro

Primo impatto con il campus: industriale. Qualsiasi Facoltà possibile o immaginabile c'è. Edifici per i ricercatori, ci sono. Campetti sportivi, piscina, ci sono. Stazione dei treni e del ferrocarril. Alloggi per gli studenti, supermercato, oculista, farmacia, pompieri, perfino un cinema. Potrebbe anche esserci un'impresa funebre ma non ho chiesto, rimarrò con il dubbio. Scesa dal... Continue Reading →

Annunci

Dato che sono luoghi comuni, è meglio igienizzare.

Il primo maggio ho preso possesso della nuova casa. Posseduta letteralmente, come nei migliori film horror: mi sono trasformata in uno 少女・鬼 [shouji-oni], demone della mitologia giapponese che ho appena inventato e che tortura i coinquilini facendo pulizie e disinfettando l'ambiente da germi, muffe, batteri e cattivi odori. I coinquilini, colpiti nel loro punto debole,... Continue Reading →

Erasmus: breve storia di come ci sono arrivata

Quando mi sono iscritta all'università (nell'ormai lontano 2007) ero una giovane matricola con le idee (poco) chiare ma alla ricerca di novità. Ricordo che feci il test per lingue, che all'epoca aveva ancora il mitico numero chiuso; per medicina, per accontentare i genitori, che dicono sempre "tu provalo che non si sa mai", ovviamente senza... Continue Reading →

WordPress.com.

Su ↑