“Lingue, territorio e turismo”: la mia testimonianza in UniCa

Nel 2016 mi si è presentata l’opportunità di svolgere il tirocinio extracurriculare alla Easy Holiday Sardinia, e di questa esperienza mi è stato chiesto di parlare oggi, davanti ai miei colleghi universari.

fullsizeoutput_278
Ostentata sicurezza.

Stare davanti al pubblico è molto difficile, soprattutto se si deve raccontare qualcosa di sè (e soprattutto se si parla a braccio). Sono arrivata alla decisione di fare un tirocinio perchè durante la laurea triennale avevo sì acquisito le competenze linguistiche necessarie al superamento degli esami, ma erano conoscenze abbastanza teoriche. Leggere in lingua, guardare serie tv straniere, imparare le canzoni, nulla può eguagliare il mettersi alla prova parlando con un madrelingua. La possibilità di questa evenienza nell’ambito universitario è sempre mancata, se si esclude la normale comunicazione con i docenti stranieri e qualche Erasmus sperduto che, strano a dirsi, alla facoltà di lingue sono un po’ delle mosche bianche.

Quindi, presa la decisione di iscrivermi al Corso di Laurea Magistrale, era imprescindibile decidere di fare le altre esperienze di cui ero (volontariamente?) digiuna: Erasmus e tirocinio.

In realtà per quanto riguarda il tirocinio, avevo pensato più ad un post-lauream, ma sfortunatamente allo sportello Job Placement non hanno saputo indirizzarmi verso aziende o attività disponibili ad ospitare tirocinanti, da qui l’idea di farlo in itinere.

Perchè fare un tirocinio quando posso maturare i CFU extra in modi molto meno impegnativi (leggi: seminari)?

Decidere di intraprendere un tirocinio è molto impegnativo. Riassumo i punti più importanti:

  • trovare l’azienda disponibile che ospiti il tirocinante, seria e di nostro interesse – magari con il feedback di altri colleghi che ci hanno già lavorato –
  • 25 ore settimanali minime di tirocinio
  • cercare di conciliare tirocinio e studio e varie ed eventuali

Nonostante l’impegno – che è imprescindibile in qualunque attività che decidiamo di svolgere – il tirocinio ci permette:

  • sviluppo di competenze a livello professionale
  • rapporto di fiducia tra tirocinante e azienda
  • consolidamento dell’autostima
  • possibilità di collaborazioni future
  • esperienza spendibile sul curriculum

e tutto questo durante la carriera universitaria, che non è poco! Bisogna ricordare che è un periodo di formazione in tutto e per tutto e per esperienza, una volta che usciamo dalla comfort zone è noioso tornarci 🙂

Il tirocinio vero e proprio

Era maggio 2016, sul sito della Facoltà di Studi Umanistici pubblicano un avviso di ricerca tirocinanti per occuparsi della gestione di un help desk itinerante. Dati i pochi posti disponibili, mando la mail senza sperare troppo in una risposta. Invece in meno di dieci minuti mi risponde Silvia, titolare di Easy Holiday Sardinia, dandomi appuntamento per un colloquio il giorno successivo. Wow! Dò la notizia ai miei familiari senza però troppo entusiamo, è solo un colloquio e ne avevo già sostenuti parecchi, quindi mi preparo la solita presentazione e scelgo l’outfit con cura (sì, in questo caso l’abito fa il monaco e pure il vescovo).

Il colloquio si svolge alla MEM, mi accolgono Silvia e il suo socio Alessandro in maniera professionale ma non troppo formale. Mi chiedono di me, della carriera universitaria, dei precedenti lavori e delle mie aspirazioni. Sicuramente faccio una buona impressione perchè in meno di qualche giorno mi informano che sono arruolata nello staff. Segue un briefing informativo in cui mi consegnano quella che sarà la mia divisa per tre mesi: un tailleur blu con camicia azzurra, foulard rosso e cappellino da hostess di volo. Rosso e blu sono i colori di Cagliari. Devo ammettere che ero abbastanza spaventata dall’idea di indossare una divisa (all’epoca mi sembrava oltremodo vistosa) ma con il tempo l’ho rivalutata: le persone autoctone si fermavano o ci evitavano, incuriosite in entrambi i casi, pensando che volessimo “vendere” qualcosa, mentre i turisti capivano al volo che eravamo lì per informarli, con il nostro banchetto smontabile e le brochure sistemate ordinatamente per offrire loro il miglior soggiorno possibile. Ma il prodotto più gettonato erano le cartine della città: gratuite e stilizzate, andavano a ruba e ogni mezz’ora avevamo bisogno di riempire l’espositore. Il servizio si svolgeva per la maggior parte in giornate di attracco delle crociere, spesso Costa Crociere e MSC, ma anche Royal Caribbean, con picchi di 10’000 turisti.

La parte bella del lavoro era fare pratica con diversi accenti, cadenze, culture, persone con diversi interessi, bisogni. I primi giorni sono stati di assestamento, abituarsi a cambiare lingua in pochi secondi e cercare di fornire assistenza a tutti: pochi secondi per dare le informazioni basiche e poi subito un altro. Lo switching, cioè cambiare da una lingua all’altra, è stato motivo di emicranie epiche per tutte le 300 ore di lavoro, ma è stato un prezzo equo per la fluency che ho raggiunto (e che continuo a mantenere).

Alla fine del tirocinio, Silvia e Alessandro mi hanno proposto di collaborare in altri progetti, come per esempio fare la guida turistica in un open bus, o accompagnamento alle spiagge per gli utenti di Costa Crociere. Attualmente continuo a collaborare con Easy Holiday con grande entusiasmo e riconoscenza. Silvia e Alessandro hanno mostrato grande intraprendenza nel mettere su un’azienda dal nulla, cominciando solo per mezzo dei bandi della Regione Sardegna: abbiamo disperatamente bisogno di più esempi come loro, ma soprattutto abbiamo bisogno di credere nelle nostre capacità e farci noi stessi fautori del nostro destino.

Audentis fortuna iuvat.

Schermata 2018-03-21 alle 20.24.08

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

WordPress.com.

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: